Sono una specialista in comunicazione e digital media

Ho fatto in tempo ad usare le macchine fotografiche analogiche e le tessere prepagate dei telefoni pubblici, ma qualche anno fa ho messo piede per la prima volta in un’agenzia creativa specializzata nei digital media che si chiamava Zodiak, ho comprato uno smartphone ed è iniziata per me una nuova avventura.

Nel 2010 la mia scrivania era ancora piena di carta. Coordinavo le campagne di un’azienda che deteneva alcuni brevetti per la pubblicità itinerante ed ecologica.

Nel 2013 sono approdata al digital e sono seguiti anni intensi in cui mi sono messa alla prova tra grandi brand, ottimi professionisti e realtà più piccole ma sfidanti. Da quel momento sulla mia scrivania la carta si è ridotta anche se quaderni, evidenziatori ed una Moleskine non sono mai mancati.

Se vuoi approfondire il mio curriculum fai un salto sul mio LinkedIn oppure scrivimi ad info@francescaloiacono.com per prendere un appuntamento e sentirci telefonicamente o tramite video chiamata. Ma prima, se vuoi, puoi leggere qualcosa in più su di me o dare un’occhiata ad una breve sintesi.

Ho una formazione umanistica in Storia, ma sono molto a mio agio con i numeri. Le analisi basate sui dati sono fondamentali per comunicare, ma lo è anche una buona cultura generale. A questo bisogna aggiungere la formazione specialistica continua, sensibilità ed intuito.

Penso che un mondo produttivo e commerciale plurale e variegato sia un valore da perseguire e non solo un desiderio. Per questo ho deciso di mettere la mia esperienza al servizio delle piccole e medie imprese per aiutarle a comunicare alla grande e renderle più competitive.

La mia scelta di dedicarmi alle piccole e medie aziende è sbocciata naturalmente tra i miei valori, la mia biografia e i miei sentimenti: non voglio rinunciare alla varietà e pluralità produttiva, commerciale, inventiva del nostro Paese. Al contrario, voglio rinvigorirla mettendo a disposizione la mia esperienza nel marketing e nella comunicazione.

10 informazioni apparentemente casuali su di me

1) Amo così tanto l’arte da conoscere praticamente a memoria la collezione del Museo del Novecento o della Casa Boschi Di Stefano (solo per fare un paio di esempi); 2) Amo la musica rock ed elettronica, ma apprezzo spaziare tra i generi; 3) realizzo fiori e altri piccoli oggetti con la creta; 4) anche se sono di Milano, ho vissuto un anno e mezzo in Sardegna; 5) la mia famiglia è per me molto importante; 6) il primo libro che ho avuto è stato un regalo di mio nonno, è illustrato e racconta la storia degli Argonauti e del Vello d’oro; 7) ho un progetto che si chiama Ribelli Belli in cui racconto storie e scelte controcorrente: un archivio vitale di prospettive nuove per nutrire il pensiero e la creatività; 8) le mie materie preferite al liceo erano italiano, matematica, chimica e storia; 9) tra le attività che il mondo digital ha reso possibili su scala mondiale quella che preferisco è la condivisione; 10) sono più collaborativa che competitiva.

A colpo d’occhio